52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Efficacia di basse dosi di Clortalidone e Idroclorotiazide valutata mediante monitoraggio della pressione arteriosa nelle 24 ore


I farmaci diuretici tiazidici e simil-tiazidici sono sempre più utilizzati a più bassi dosaggi.
L’Idroclorotiazide alla dose di 12.5 mg rimane il farmaco antiipertensivo più comunemente prescritto negli Stati Uniti.

Uno studio ha confrontato Clortalidone 6.25 mg al giorno con Idroclorotiazide 12.5 mg al giorno, in base al monitoraggio nelle 24 ore della pressione arteriosa, e ne ha valutato l'efficacia.
Poiché Idroclorotiazide è percepito come un farmaco a breve durata d'azione, è stato aggiunto un terzo confronto con una formulazione a rilascio prolungato ( Idroclorotiazide a rilascio controllato, CR ).

Uno studio di 12 settimane comparativo, in doppio cieco, ha randomizzato 54 pazienti con ipertensione di stadio 1 a ricevere Clortalidone 6.25 mg ( n=16 ); Idroclorotiazide 12.5 mg ( n=18 ); Idroclorotiazide-CR 12.5 mg ( n=20 ).

Il monitoraggio della pressione arteriosa ambulatoriale è stato eseguito al basale e dopo 4 e 12 settimane di terapia.

Tutti e 3 i trattamenti hanno abbassato in modo significativo ( P minore di 0.01 ) la pressione arteriosa misurata in ambulatorio alle settimane 4 e 12, rispetto al basale.

Alle settimane 4 e 12, è stata osservata una significativa riduzione della pressione sistolica e diastolica nelle 24 ore e notturna ( P minore di 0.01 ) con Clortalidone, ma non con Idroclorotiazide.

Alle settimane 4 ( P=0.015 ) e 12 ( P=0.020 ), la pressione sistolica notturna misurata a livello ambulatoriale è risultata significativamente più bassa nel gruppo Clortalidone rispetto al gruppo Idroclorotiazide.

Con la terapia a base di Idroclorotiazide, l’ipertensione sostenuta è stata trasformata in ipertensione mascherata.

In contrasto con il gruppo Idroclorotiazide, il gruppo Idroclorotiazide-CR ha anche mostrato una riduzione significativa ( P minore di 0.01 ) di pressione ambulatoriale nelle 24 ore.

Tutti e 3 i trattamenti sono risultati generalmente sicuri e ben tollerati.

In conclusione, il trattamento con Clortalidone a basse dosi, 6.25 mg al giorno, ha ridotto significativamente la pressione ambulatoriale media nelle 24 ore, nonché la pressione diurna e notturna.
A causa della sua breve durata d'azione, nessuna significativa riduzione della pressione ambulatoriale nelle 24 ore è stata osservata con Idroclorotiazide 12.5 mg al giorno, che ha solo convertito l’ipertensione sostenuta in ipertensione mascherata.
Pertanto, il Clortalidone a basso dosaggio, 6.25 mg, potrebbe essere utilizzato come monoterapia per il trattamento dell'ipertensione essenziale, mentre Idroclorotiazide a basse dosi in monoterapia non è un farmaco antipertensivo adeguato. ( Xagena2016 )

Pareek AK et al, J Am Coll Cardiol 2016; 67: 379-389

Cardio2016 Farma2016


Indietro