Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
XagenaNewsletter

Efficacia e sicurezza della monoterapia con Treprostinil orale per il trattamento della ipertensione arteriosa polmonare


L’ipertensione arteriosa polmonare è una malattia progressiva e fatale per cui non esiste cura.
Le terapie con analoghi delle prostacicline per via parenterale o inalatoria sono efficaci per il suo trattamento, ma complesse esigenze di gestione possono limitare l'uso di queste terapie in pazienti con malattia meno grave.

Uno studio ha valutato la sicurezza e l'efficacia dell’analogo della prostaciclina Treprostinil diolamina per via orale come trattamento iniziale per la ipertensione arteriosa polmonare di nuova insorgenza.

Sono stati randomizzati 349 pazienti ( popolazione intent-to-treat ) che non erano sottoposti a una terapia con un antagonista del recettore della endotelina o con un inibitore della fosfodiesterasi di tipo-5 ( Treprostinil, n=233; placebo n=116 ).

La popolazione di analisi primaria ( intent-to-treat modificato ) ha compreso 228 pazienti ( Treprostinil, n=151; placebo, n=77 ) con accesso a Treprostinil compresse 0.25 mg alla randomizzazione.

L'endpoint primario era rappresentato dalla variazione. rispetto al basale, nella distanza percorsa a piedi in 6 minuti alla settimana 12.
Gli endpoint secondari hanno incluso l’indice di dispnea di Borg, il peggioramento clinico e i sintomi di ipertensione arteriosa polmonare.

L'effetto del trattamento alla settimana 12 sulla distanza percorsa a piedi in 6 minuti ( intent-to-treat modificato ) è stato di 23.0 m ( P=0.0125 ).

Per la popolazione intent-to-treat, sono stati osservati miglioramenti nella distanza percorsa a piedi in 6 minuti alle concentrazioni plasmatiche di picco ( 26.0 m; P=0.0001 ) e finale ( 17.0 m; P=0.0025 ) del farmaco in studio.

Diversamente da un miglioramento nel combinato di distanza percorsa in 6 minuti / punteggio di dispnea di Borg, non ci sono stati cambiamenti significativi negli endpoint secondari.

La terapia con Treprostinil orale è stata generalmente ben tollerata; gli eventi avversi più comuni ( intent-to-treat ) sono stati cefalea ( 69% ), nausea ( 39% ), diarrea ( 37% ), e dolore alla mandibola ( 25% ).

In conclusione, Treprostinil orale migliora la capacità di esercizio nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare che non ricevono altri trattamenti.
Treprostinil orale potrebbe rappresentare una comoda opzione di trattamento di prima linea con prostacicline per i pazienti con ipertensione arteriosa polmonare che non richiedono terapia più intensiva. ( Xagena2013 )

Jing ZC et al, Circulation 2013; 127: 624-633

Cardio2013 Pneumo2013 Farma2013


Indietro