Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Ipotensione ortostatica associata a variazione notturna della pressione sistolica


Il ritmo circadiano della pressione arteriosa deve ancora essere definito tra individui con ipotensione ortostatica.
Uno studio prospettico ha valutato se l’ipotensione ortostatica è associata con il cambiamento notturno della pressione sistolica.

Sono stati valutati i pazienti che sono stati sottoposti a monitoraggio della pressione arteriosa nelle 24 ore a livello ambulatoriale.

Tutti i soggetti sono stati sottoposti a test ortostatici della pressione arteriosa prima di registrare i rispettivi monitoraggi della pressione arteriosa nelle 24 ore.

Lo studio ha compreso 185 soggetti, 114 maschi, età media 58 anni.
I partecipanti sono stati classificati, in base al modello di cambiamento della pressione sistolica di notte, come pazienti dipper ( riduzione superiore al 10%; n=74 ), non-dipper ( riduzione dello 0-10%; n=77 ) e reverse-dipper ( aumento; n=34 ).

19 pazienti (10.3%) hanno presentato ipotensione ortostatica.

Quasi tutti i partecipanti con ipotensione ortostatica ( 95% ) avevano un pattern anomalo di pressione arteriosa diurno e la maggior parte di essi ( 58% ) erano reverse-dipper, mentre solo il 56% dei partecipanti senza ipotensione ortostatica aveva una anormale variazione diurna della pressione arteriosa e solo il 14% era rappresentato da reverse-dipper ( P minore di 0.001).

La pressione sistolica è diminuita con la postura eretta di 12 e 2 mmHg, rispettivamente, nei pazienti reverse-dipper e non-dipper, ed è aumentata di 2 mmHg nei dipper ( P minore di 0.001).

Le variazioni posturali della pressione sistolica erano inversamente correlate ai cambiamenti delle letture della pressione arteriosa tra giorno e notte ( r=-0.43; P minore di 0.01 ). In un'analisi di regressione lineare multivariata, il cambiamento della pressione arteriosa ortostatica, l'uso di due o più farmaci antipertensivi e il sesso femminile sono stati correlati a cambiamenti notturni della pressione arteriosa.

In conclusione, la diminuzione della pressione arteriosa durante la postura eretta può essere un marker di non-dipping o reverse-dipping di pressione arteriosa diurna. ( Xagena2012 )

Voichanski S et al, Am J Hypertens 2012; 25: 159-164


Cardio2012



Indietro