Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
XagenaNewsletter

Trattamento antipertensivo e sviluppo di insufficienza cardiaca nell'ipertensione


E 'ancora in discussione se ci siano differenze tra le varie strategie anti-ipertensive nella prevenzione dell'insufficienza cardiaca.

Sono stati selezionati studi randomizzati e controllati pubblicati dal 1997 al 2009 in riviste indicizzate in PubMed ed EMBASE. Gli studi selezionati includevano pazienti con ipertensione o una popolazione ad alto rischio con una prevalenza di pazienti con ipertensione.

Un totale di 223.313 pazienti sono stati arruolati negli studi selezionati. Una meta-analisi ha mostrato che i diuretici ( odds ratio, OR=0.59 ), gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina ( Ace inibitori ) ( OR=0.71 ) e gli antagonisti del recettore dell'angiotensina II ( sartani ) ( OR=0.76 ) hanno rappresentato le classi di farmaci più efficienti per ridurre l'insorgenza di insufficienza cardiaca rispetto al placebo.

Da un lato, una terapia basata sul diuretico ha rappresentato il miglior trattamento, perché è stata significativamente più efficace di quella basata sugli Ace-inibitori ( OR=0.83 ) e sui sartani ( OR=0.78 ). D'altra parte, i diuretici ( OR=0.71 ), i sartani ( OR=0.91 ) e gli Ace inibitori ( OR=0.86 ) sono risultati superiori ai bloccanti del canale del calcio, che sono stati tra i farmaci di prima linea meno efficaci nella prevenzione dello scompenso cardiaco, insieme ai beta-bloccanti e agli alfa-bloccanti.

In conclusione, i diuretici rappresentano la classe di farmaci più efficace nel prevenire l'insufficienza cardiaca, seguiti dagli inibitori del sistema renina-angiotensina.
Questi risultati supportano l'uso di questi farmaci come strategia anti-ipertensiva di prima linea per prevenire l'insufficienza cardiaca in pazienti con ipertensione a rischio di sviluppare insufficienza cardiaca.
I calcioantagonisti e i beta-bloccanti sono risultati essere meno efficaci nella prevenzione dell'insufficienza cardiaca. ( Xagena2011 )

Sciarretta S et al, Arch Intern Med 2011; 171: 384-394



Cardio2011 Farma2011


Indietro