American Heart Association
ACC Meeting
Associazione Silvia Procopio

Controllo della ipertensione e terapia antipertensiva nei pazienti con malattia renale cronica


L'ipertensione è un fattore di rischio importante nella progressione della malattia renale cronica.
Anche se l'ipertensione è più diffusa e trattata più spesso tra i pazienti con malattia renale cronica, è meno probabile che siano controllati.
Le attuali linee guida raccomandano l'uso di più farmaci antipertensivi per raggiungere un controllo ottimale della pressione arteriosa.
Tuttavia, il controllo della pressione arteriosa raggiunto in base al numero e al tipo di terapia antiipertensiva in relazione alla fase di malattia renale cronica non è stato esaminato a fondo.

È stata effettuata una analisi trasversale di una banca dati di cartelle cliniche elettroniche ( EMR ) di 115.608 pazienti con insufficienza renale cronica ( fasi 1-4 ) e ipertensione diagnosticata o trattata nel General Electric Centricity EMR dal 1996 al 2012.

L’endpoint era rappresentato dal controllo della pressione arteriosa, sulla base delle linee guida JNC 7, definito come valori inferiori a 130/80 mm Hg.

La prevalenza globale di controllo della pressione arteriosa è stata del 24.3%.
Il controllo della pressione arteriosa è variato in base allo stadio di malattia renale cronica e numero di terapie antipertensive.

All'analisi multivariata, un’età più giovane aveva meno probabilità di essere associata con il controllo della pressione arteriosa, a prescindere dalla fase di nefropatia cronica.

Tra i pazienti con malattia renale cronica in fase 2 era maggiore l’uso di una terapia antiipertensiva multipla e il controllo della pressione arteriosa ( odds ratio OR=1.41 ).

L’uso dei diuretici aveva meno probabilità di essere associato al controllo della pressione arteriosa tra i pazienti con malattia renale cronica in fase 1 ( OR=0.71 ) e in fase 2 ( OR=0.78 ).

Le informazioni sulle prescrizioni di farmaci antiipertensivi e l’aderenza alla terapia non erano disponibili.

In conclusione, lo studio ha evidenziato la necessità di prestare maggiore attenzione al raggiungimento degli obiettivi di trattamento per la pressione arteriosa nelle persone più giovani con malattia renale cronica.
Sono necessarie ulteriori ricerche per valutare la misura in cui specifiche combinazioni di farmaci antipertensivi portino a un adeguato controllo della pressione arteriosa. ( Xagena2015 )

Unni S et al, Am J Hypertens 2015; 28: 814-822

Cardio2015 Nefro2015



Indietro