Aggiornamenti in Aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

I soggetti ipertesi anziani traggono vantaggio dall’impiego dei diuretici


L’obiettivo dello studio è stato quello di esaminare l’associazione esistente tra trattamento antipertensivo e grandezza della pressione differenziale tra le persone partecipanti al third National Health and Nutrition Examination Survey.

I soggetti analizzati ( n=1429 ) avevano 60 anni o più e ricevevano da 1 a 2 farmaci antipertensivi, appartenenti alle classi: beta-bloccanti, diuretici , calcioantagonisti, Ace-inibitori.

Il campione era rappresentativo di una popolazione Usa di 9 milioni di persone.

Non è emersa alcuna differenza nella pressione differenziale tra le varie classi di farmaci ed il gruppo di riferimento.

Tuttavia in un sottogruppo di soggetti di età superiore a 72 anni, trattati con diuretici o con diuretici associati ai beta-bloccanti, è stato osservata una pressione differenziale media più bassa rispetto a quella ottenuta con i soli beta-bloccanti. ( Xagena2003 )

Chang JJ et al, Am J Med 2003; 115:536-542


Cardio2003 Farma2003


Indietro