Cardiobase
Aggiornamenti in Aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Sono disponibili poche prove a sostegno dell'uso dei diuretici tiazidici per il trattamento dell'ipertensione nei pazienti con malattia renale cronica avanzata. Sono stati assegnati in modo casuale ...


La produzione eccessiva di aldosterone contribuisce all'ipertensione sia nell'iperaldosteronismo classico che nell'ipertensione associata all'obesità. Le terapie che riducono la sintesi dell’aldostero ...


L'aldosterone sintasi controlla la sintesi dell'aldosterone ed è stato un bersaglio farmacologico per il trattamento dell'ipertensione per diversi decenni. L'inibizione selettiva dell'aldosterone si ...


L'ipertensione resistente è associata ad un aumentato rischio cardiovascolare. La via dell'endotelina è stata implicata nella patogenesi dell'ipertensione, ma attualmente non è mirata terapeuticamente ...


Le persone con diabete di tipo 2 e malattia renale cronica hanno un alto carico di ipertensione, ma l'entità e la consistenza dell'abbassamento della pressione arteriosa con Canagliflozin ( Invokana ) ...


Nello studio PATHWAY-2 sull'ipertensione resistente, lo Spironolattone ( Aldactone ) ha ridotto la pressione arteriosa sostanzialmente più dei farmaci antipertensivi convenzionali. Sono stati effettu ...


La maggioranza dei pazienti con ipertensione non riesce a raggiungere il controllo della pressione arteriosa nonostante il trattamento con farmaci comunemente prescritti. Uno studio randomizzato in ...


Uno studio ha dimostrato che la somministrazione di Enalapril ( Enapren ) al momento di coricarsi può aumentare il dipping della pressione arteriosa ( riduzione fisiologica del 10-20% della pressione ...


La terapia antipertensiva riduce il rischio di eventi cardiovascolari tra le persone ad alto rischio e tra quelle con una pressione sistolica di 160 mm Hg o superiore, ma il suo ruolo nelle persone a ...


I farmaci diuretici tiazidici e simil-tiazidici sono sempre più utilizzati a più bassi dosaggi. L’Idroclorotiazide alla dose di 12.5 mg rimane il farmaco antiipertensivo più comunemente prescritto n ...


Uno studio randomizzato a gruppi paralleli, in pazienti non adeguatamente controllati in trattamento con Olmesartan / Amlodipina ( OLM/AML ) 40/10 mg ha valutato gli effetti dell'aggiunta di Idrocloro ...


È stata testata l'ipotesi secondo cui Celiprololo ( Cordiax ) e Bisoprololo ( Concor ) hanno effetti differenti sulla pressione arteriosa, dilatazione flusso-mediata e rigidità vascolare. Sono stat ...


Il trattamento dei pazienti ipertesi con beta-bloccanti riduce la frequenza cardiaca e diminuisce la pressione arteriosa centrale meno di altri farmaci antipertensivi, il che implica che la riduzione ...


In uno studio di fase 2, Selexipag ( Uptravi ), un agonista selettivo del recettore prostanoide IP orale, ha dimostrato di essere utile nel trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare. In que ...


Una grande quantità di evidenze epidemiologiche e sperimentali suggerisce che la carenza di Vitamina D possa promuovere l'ipertensione. Ciò sostiene la possibilità che l’integrazione con Vitamina-D ...