Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Ipertensione polmonare: sicurezza ed esito a lungo termine di Treprostinil per via endovenosa somministrato mediante una pompa impiantata


È stata esaminata la sicurezza e gli esiti a lungo termine di Treprostinil ( Remodulin ) per via endovenosa somministrato tramite la pompa impiantabile LENUS Pro in pazienti con grave ipertensione polmonare.

I pazienti con ipertensione polmonare sottoposti a impianto di pompa tra il 2009 e il 2016 in Centri di riferimento tedeschi sono stati analizzati retrospettivamente.

L'obiettivo principale era determinare la sicurezza a lungo termine della pompa impiantabile. Gli endpoint secondari erano la sopravvivenza a 3 anni e la rilevanza prognostica dell'emodinamica preimpianto.

Sono stati monitorati 129 pazienti ( 120 con ipertensione arteriosa polmonare, 1 con ipertensione polmonare a causa di malattie polmonari e 8 con ipertensione polmonare tromboembolica cronica inoperabile ) per 260 anni-paziente ( follow-up mediano, 19 mesi ).

Ci sono state 82 complicazioni / eventi periprocedurali in 60 pazienti; di questi, 57 erano eventi avversi gravi ( 0.60 per 1.000 giorni di trattamento ), inclusi 2 decessi periprocedurali dovuti a insufficienza cardiaca destra.

L'incidenza di complicanze correlate alla pompa, al catetere, all'infezione e alla tasca della pompa per 1.000 giorni di trattamento è stata pari, rispettivamente, a 0.074, 0.264, 0.032 ( 3 infezioni locali, nessuna infezione del circuito ematico ) e 0.380.

La sopravvivenza a 3 anni complessiva e senza trapianto è stata rispettivamente del 66.5% e del 55.7% ( 39 pazienti deceduti, 16 sottoposti a trapianto polmonare ).

L’indice cardiaco basale ha predetto in modo indipendente la sopravvivenza senza trapianto ( hazard ratio multivariato, 1.90, P=0.019, n=95 ).

I dati suggeriscono che la somministrazione di Treprostinil per via endovenosa tramite la pompa LENUS Pro nella ipertensione polmonare avanzata è associata a un rischio molto basso di infezioni del circuito ematico, ma possono verificarsi altri eventi avversi gravi.
Pertanto, questa terapia ha bisogno di una standardizzazione e dovrebbe essere offerta solo in Centri specializzati.
Sono necessari ulteriori progressi tecnici del sistema di pompa e studi prospettici. ( Xagena2018 )

Richter MJ et al, J Heart Lung Transplant 2018; 37: 1235-1244

Cardio2018 Pneumo2018 Farma2018


Indietro