Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

L’aumento della pressione sistolica target può aumentare il rischio di ictus


I pazienti anziani con diabete mellito o malattia renale che hanno una pressione arteriosa sistolica di 140-149 mmHg hanno un rischio di ictus più elevato di quello di pazienti simili con pressione sistolica al di sotto di 140 mmHg, e un rischio simile a quello di pazienti con un livello di 150 mmHg e superiore.
Questo è particolarmente vero per i pazienti afro-americani.

Alla luce di questi risultati, le recenti nuove raccomandazioni per aumentare la pressione sistolica target a 140-150 mmHg nei pazienti più anziani potrebbe avere un effetto negativo sul rischio di ictus.

Nel 2014, le lineeguida JNC 8 ( Eighth Joint National Committee ) avevano raccomandato di aumentare il target della pressione sistolica dagli attuali140 mmHg a 150 mmHg nei pazienti di età pari a 60 anni o superiore, senza diabete mellito o malattia renale cronica ( JAMA ).

In questo studio i ricercatori si sono posti l’obiettivo di verificare se l’innalzamento della soglia pressoria avrebbe avuto un effetto negativo sulla incidenza dell’ictus.

Lo studio ha incluso 1.706 pazienti con più di 60 anni di età che non avevano avuto un ictus e non soffrivano di malattia renale cronica o di diabete mellito.
Questi pazienti facevano parte parte del Northern Manhattan Study ( NOMAS ), uno studio longitudinale prospettico iniziato nel 1993.

L'età media di questo gruppo era di 72 anni; il 37% dei pazienti era di sesso maschile. Circa un quarto erano di razza bianca, e per quasi il 50% erano ispanici. Circa il 41% era trattato con farmaci antipertensivi.

Tra i 1706 pazienti, la pressione sistolica era inferiore a 140 mmHg nel 43%, 140-149 mmHg nel 20%, 150 mmHg o superiore nel 37%.

In una mediana di 13 anni di follow-up, ci sono stati 167 ictus, la maggior parte dei quali ( 86% ) erano di natura ischemica.

Dopo aggiustamento per età, sesso, razza, etnia, e uso di farmaci antipertensivi, i ricercatori hanno scoperto che, rispetto a quelli con pressione sistolica inferiore a 140 mmHg, l'hazard ratio ( HR ) per l'ictus tra quelli con pressione sistolica di 140-149 mmHg era 1.7.
Tra quelli con la più alta pressione sistolica ( superiore a 150 mmHg ), l'hazard ratio è stato pari a 1.4. ( Xagena2015 )

Fonte: International Stroke Conference ( ISC ), 2015

Cardio2015 Neuro2015



Indietro