Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Terapia a base di Candesartan e rischio di cancro nei pazienti con ipertensione sistemica


Uno studio ha cercato di chiarire l'influenza della terapia a base di Candesartan ( Blopress, Ratacand ) sulla successiva carcinogenesi e morte per cancro nei pazienti con malattia coronarica e con ipertensione in un sottostudio di uno studio multicentrico, prospettico, randomizzato e controllato ( HIJ-CREATE ).

Questo studio aveva confrontato gli effetti della terapia a base di Candesartan con quelli della terapia standard non-basata sui bloccanti del recettore nangiotensina ( sartani ), riguardo agli eventi avversi cardiovascolari maggiori.

Pazienti ipertesi con malattia coronarica sono stati assegnati in modo casuale a ricevere terapia farmacologica a base di Candesartan ( n=1024 ) o terapia non-sartanica, compresi gli ACE-inibitori ( n=1025 ).

Nel corso di un follow-up mediano di 4.2 anni, sono stati segnalati 1606 eventi avversi ( 798 nel gruppo Candesartan e 808 nel gruppo non-sartani ).
Tra questi, lo sviluppo di nuovo forma tumorale si è verificato nel 5.37% dei soggetti nel gruppo Candesartan e nel 5.66% dei soggetti nel gruppo terapia standard ( hazard ratio, HR=0.95 ).

Decessi per cancro si sono verificati nel 1.66% dei pazienti nel gruppo Candesartan e nel 2.44% nel gruppo terapia standard, rispettivamente ( HR=0.74 ).

Le stime di sopravvivenza secondo Kaplan-Meier senza nuova diagnosi di cancro e decessi per cancro hanno dimostrato che la terapia a base di Candesartan non accelera l'insorgenza di tumore ( log-rank p=084 ) o la morte per tumore (p=0.39), rispetto alla terapia standard.

L'età avanzata e il sesso maschile sono risultati indipendentemente e significativamente correlati con la successiva incidenza di cancro.

In conclusione, i risultati del presente studio suggeriscono che la terapia a base di Candesartan non è associata con carcinogenesi o morte per tumore, rispetto alla terapia standard non-basata sui sartani. ( Xagena2012 )

Sugiura R et al, Am J Cardiol 2012; 109: 576-580


Cardio2012 Onco2012 Farma2012


Indietro